Modalità di richiesta

La realizzazione del manufatto è subordinata alla presentazione di segnalazione certificata di inizio attività, preceduta se l'area risulta gravata da vincoli, dall'ottenimento delle necessarie autorizzazioni ai fini del vincolo paesaggistico ed idrogeologico.

 

Requisiti del richiedente

L 'art. 33 comma 3) del vigente Regolamento Urbanistico disciplina la possibilità, nel territorio rurale, di realizzare manufatti precari per il giardinaggio per soddifare esigenze connesse alla conduzione dei giardini.

La loro installazione, fatte salve le competenze delle commissioni consultive comunali e degli enti preposti alla tutela dei vincoli è consentita nel rispetto delle seguenti condizioni:

  • sono installabili nelle aree di pertinenza edilizia così come definite all'art.31 punto 9 delle norme tecniche di attuazione del vigente Regolamento Urbanistico

  • sono realizzabili completamente in legno, metallo e/o vetro senza presupporre parti in muratura

  • sono ancorati a terra, su eventuale basamento o attraverso limitate opere di fondazione

  • non alterano la morfologia dei luoghi, né tanto meno i caratteri storicizzati dei giardini e del paesaggio, evitando in particolare modifiche alla rete drenante naturale e alle sistemazioni idraulico agrarie

  • sono utilizzabili come rimessaggio di attrezzi e macchinari da giardino, ovvero come ricovero di piante in vaso nella stagione invernale, essendo vietato ogni altro loro uso, se pure a titolo temporaneo o saltuario.

Documentazione da presentare

Tutta la documentazione necessaria per la presenteazione di SCIA e se l'area è vincolata per l'ottenimento di autorizzazione paesaggistica e idrogeologica.

Iter procedura

Quella prevista all'art. 84 della L.R.1/2005 e s.m.i

Costi

Diritti di segreteria di cui alla Delibera G.M. 121/2011

Tempi

Cfr disciplina di cui all'art.84 della L.R. 1/2005

Avvertenze

La sottoscrizione dell'atto unilaterale d'obbligo disciplinante i tempi e le modalità di uso dei manufatti per il giardinaggio potrà essere effettuata, a discrezione della proprietà, previa autentica delle firme da parte di notaio o previa autentica da parte del Segretario Comunale. Ove si intenda avvalersi dell'autentica da parte del Segretario Comunale, all'ufficio dovrà pervinire lo schema di atto disponibile in rete, opportunamente precompilato. All'esito positivo delle verifiche d'Ufficio, potrà procedersi alla sua sottoscrizione.
La sottoscrizione dell'atto unilaterale d'obbligo è subordinata al pagamento dei diritti di rogito e imposte di registro e trascrizione alla Conservatoria dei Registri Immobiliari.

 

Normativa di riferimento

L.R. 1/2005 e s.m.i , Regolamento Urbanistico e Regolamento Edilizio

Riferimenti e contatti

Ufficio
U.O.A. (Unità operativa autonoma) - Urbanistica Edilizia
Referente
Anna Masoni
Responsabile
Arch. Nicola D'Onofrio
Indirizzo
Piazza della Vittoria, 1 - 50012 Bagno a Ripoli
Tel
055/6390225
Fax
055/6390237
E-mail
anna.masoni@comune.bagno-a-ripoli.fi.it
Orario di apertura
Lunedì 8:30 - 13:00; Giovedì 14.30 - 18:00. I tecnici ricevono su appuntamento

FEEDBACK



Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *