Per fruire del servizio - i servizi on-line collegati

Pagamento diritti per rilascio copie sinistri stradali

Modalità di richiesta

In esito all'accertamento della violazione di una delle predette norme, il veicolo viene sottoposto a fermo amministrativo e, corredato di un apposito sigillo, viene, di norma, affidato in custodia al proprietario o, in sua assenza, al conducente i quali sono tenuti a custodirlo, a loro spese, in un luogo di cui abbiano la disponibilità o che, in ogni caso, non sia soggetto a pubblico passaggio.

In caso di rifiuto dell'interessato di assumersi l'onere della custodia:
 

  1. il veicolo viene immesso in una depositeria autorizzata, a spese di chi abbia rifiutato la custodia
  2. a carico del predetto viene irrogata una sanzione da € 770,00 a € 3.086,00 oltre, eventualmente, la sanzione accessoria della sospensione della patente da uno a tre mesi.
  3. il documento di circolazione viene trattenuto dall'Agente operante e custodito presso l'ufficio da cui quest'ultimo dipende, fino al momento dello svincolo.

Di tutte le operazioni effettuate viene fatta specifica menzione nel processo verbale di accertamento di infrazione, il quale viene consegnato, in copia, al trasgressore. Nel verbale vengono indicati chiaramente la denominazione e l'indirizzo dell'ufficio presso cui vengono depositati gli atti.

Sanzione accessoria del fermo amministrativo in conseguenza di ipotesi di Reato (art. 224 ter):

In conseguenza di violazioni costituenti reato per le quali è previsto il fermo amministrativo, il veicolo viene sottoposto a fermo amministrativo per almeno 30 giornied affidato, in custodia giudiziaria, ai rispettivi proprietari; se trattasi di ciclomotori o di motocicli lo stesso deve essere affidato ad uno dei soggetti disciplinati dall'art. 214-bis (custode autorizzato)

Alla scadenza del termine di fermo amministrativo ovvero quando siano state rimosse le cause che lo avevano determinato, l'interessato deve richiedere la reimmissione in circolazione del veicolo previa revoca del vincolo e rimozione del sigillo.

Per ottenere lo svincolo del veicolo, l'interessato dovrà recarsi personalmente o a mezzo di persona appositamente incaricata, munita di delega scritta e fotocopia del documento di riconoscimento del proprietario o del conducente deleganti, presso il Comando della Polizia Municipale di Bagno a Ripoli – Via dell'Antella n. 32, loc. Ponte a Niccheri -  esclusivamente durante gli orari di apertura al pubblico mar-gio-sab 10.00/12.00 munito di un valido documento di riconoscimento.

Nell'ipotesi in cui, all'atto dell'applicazione del fermo amministrativo, sia stato consentito al conducente del veicolo di proseguire a bordo di esso fino al luogo prescelto per la custodia, purché ubicato sul territorio della Repubblica italiana, può essere chiesto che lo svincolo avvenga presso l'ufficio di polizia più vicino al luogo della custodia. In tale ipotesi l'interessato dovrà tempestivamente richiedere all'ufficio competente di trasmettere gli atti all'ufficio di polizia prescelto, per evitare un eccessivo allungamento dei termini.

Chiunque circola con un veicolo sottoposto al fermo amministrativo, salva l'applicazione delle sanzioni penali per la violazione degli obblighi posti in capo al custode, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 770,00 ad euro 3.086,00, è disposta, inoltre, la confisca del veicolo.

Requisiti del richiedente

Il codice della strada, in alcune ipotesi di violazione di norme in esso contenute, prevede che, oltre alla sanzione pecuniaria principale, sia applicata anche la sanzione accessoria del fermo amministrativo del veicolo.

Le modalità per l'applicazione della sanzione accessoria del fermo amministrativo sono contenute nell' articolo 214 del Codice e nell' articolo 396 del Regolamento di attuazione.

I casi più ricorrenti di sequestro o fermo di veicolo sono i seguenti:
 

  •     il veicolo risulta privo di assicurazione o non immatricolato;
  •     un minore conduce un ciclomotore o un motociclo senza casco o con casco non regolamentare;
  •     un minore alla guida di un ciclomotore o un motociclo trasporta un passeggero;
  •     patente scaduta di validità;
  •     carta di circolazione con omessa revisione.

Costi

I costi variano in relazione alla violazione accertata.

Riferimenti e contatti

Ufficio
Corpo Polizia Municipale - Ufficio Contravvenzioni
Referente
Vice comandante Andrea Meli
Responsabile
Comandante Fusi Filippo
Indirizzo
Via dell'Antella n. 32, loc. Ponte a Niccheri – 50012 Antella
Tel
055 631111
Fax
055 633000
E-mail
polizia.municipale@comune.bagno-a-ripoli.fi.it
Orario di apertura
Martedì - Giovedì - Sabato dalle ore 10:00 alle ore 12:00

FEEDBACK



Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *