Piano attuativo Match Ball in variante al RUC

Il vigente Regolamento Urbanistico individua il complesso sportivo Match Ball tra le “Aree per servizi privati di interesse generale”, riconosciuti dal PTCP e disciplinate all’art. 42 delle NTA.

Tali attrezzature qualificano l’offerta del territorio comunale e costituiscono dotazioni territoriali pregiate rivolte ad utenze sovra locali. In virtù di questa specificità,  il Regolamento Urbanistico, in coerenza al Piano Strutturale, riconosce la possibilità di potenziare le funzioni del centro sportivo attraverso il recupero del patrimonio edilizio esistente, previa la presentazione di Piano Attuativo che preveda interventi fino alla ristrutturazione urbanistica.

La società Centrosport srl, in data 27/06/2017 con prot. n. 21818, al fine di riorganizzare e potenziare il centro sportivo, mediante riqualificazione e ampliamento delle strutture esistenti ha inoltrato un piano attuativo comportante variante al RUC che gli interventi proposti, prevedono anche la realizzazione di nuove consistenze edilizie, che pongono il piano attuativo in variante al RUC, giacché l’art. 42 delle NTA sopra richiamato non disciplina tale fattispecie.

Ai fini della verifica di assoggettabilità a VAS ex art. 23 della LR 10/2010,  l’Ufficio Alta Professionalità Pianificazione Strategica della Città Metropolitana – quale autorità competente, preso atto dei contributi pervenuti, con atto dirigenziale n. 2195 del 4 ottobre 2018, per le motivazioni ivi descritte, ha disposto l’esclusione del piano stesso da Valutazione Ambientale Strategica.

In data 28 gennaio 2019 il Piano attuativo è stato adottato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 3; gli elaborati di corredo alla stessa risultano consutabili al seguente link: p.a match-ball.

Sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana n. 6 del 6 febbraio 2019 è stato pubblicato l’avviso relativo all’avvenuta adozione, con deliberazione Consiglio Comunale n.3  del 28 gennaio 2019, del  Piano Attuativo in variante al R.U.C – area sportiva Match Ball.

I termini per la presentazione delle osservazioni sono scaduti il 7 marzo 2019. 

Si informa altresì che per il  piano attuativo, interessando aree sottoposte a vincolo paesaggistico,  la Regione Toscana,  con nota acquisita in data  4 febbraio 2019 al protocollo dell’Ente n. 4452,  ha indetto la conferenza paesaggistica ex art.23 del PIT  per il giorno 20 febbraio 2019 alle ore 11,30. La seduta ha avuto luogo presso la sede della Regione Toscana - Via di Novoli, 26,b - Palazzo B).